Home Page Dove Siamo Mappa
Presentazione Servizi Normative Pubblicazioni News ed eventi Contattaci Group Website

News ed eventi















News ed Eventi


21 Luglio 2016
Corso di qualifica per PCQI

RINA Services e Agroqualità propongono il corso di qualifica per P.C.Q.I. (Preventive Control Qualified Individual), una nuova figura professionale il cui ruolo è redigere, applicare e verificare i piani di controllo degli alimenti.
Il nuovo regolamento emanato dalla FDA, vincolante per esportare i prodotti alimentari negli Stati Uniti, prevede l’obbligo di predisporre piani di controllo della sicurezza alimentare, basati su apposite linee guida definite dalla FDA stessa.
Le aziende che intendono esportare prodotti alimentari verso gli Stati Uniti, dovranno formare, al loro interno, entro settembre 2016, la figura PCQI - incaricata della gestione di quanto previsto dalla normativa entrata in vigore a gennaio 2016.
I primi due corsi si terranno a:
- Milano, il 15 16 e 17 settembre (termine di iscrizione 5 settembre)
- Roma, dal 19, 20 e 21 settembre (termine di iscrizione 9 settembre).
DETTAGLI DEL CORSO
La quota individuale è di € 1.100,00+ IVA e comprende:
- Partecipazione al corso
- Documentazione didattica in lingua inglese
- Pranzi e coffe break
- Attestato rilasciato direttamente dalla FSPCA (Food Safety Preventive Controls Alliance).
Per ulteriori informazioni, si prega scrivere alleseguenti email: maria.vecchione@rina.org e ct.agro@rina.org indicando nome, cognome, ragione sociale, e-mail e telefono.
Locandina HARPC Milano
Locandina HARPC Roma

21 Giugno 2016
Certificazione Agricoltura Biologica

Agroqualità S.p.A. è stata autorizzata dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, con codice IT BIO 018, a svolgere attività di controllo e certificazione dei prodotti provenienti da agricoltura biologica (D.M. n. 12257 del 21/06/2016).
Questo nuovo riconoscimento consente alla Società di affrontare un mercato – quello dell’agricoltura biologica – in grande espansione: in Italia nei primi quattro mesi del 2016 l’agricoltura biologica è cresciuta di un +19% e conta ben 55.433 imprese inserite nel sistema di certificazione.
Con tale riconoscimento Agroqualità si presenta come unico ente in Italia in grado di gestire tutti gli schemi di certificazione regolamentata (DOC e IGT dei vini, DOP, IGP, STG dei prodotti agricoli e alimentari, IG delle bevande spiritose, etichettatura facoltativa delle carni, biologico) oltre agli schemi volontari.

9 - 12 Maggio 2016
CIBUS - Salone internazionale dell’alimentazione - Fiere di Parma, Parma (Italia)

Come garantire la qualità, la tracciabilità e la salubrità dei prodotti destinati all’esportazione tramite eCommerce? Se da un lato le PMI hanno un’opportunità concreta per ampliare il loro mercato, è al tempo stesso necessario consolidare la fiducia del consumatore anche in questa modalità di acquisto.
Nel 2015 l’export del comparto alimentare ha raggiunto i 37 miliardi di euro: un fatturato in costante crescita, che si accompagna al miglioramento continuo in termini di qualità dei prodotti, ricerca e innovazione, sostenibilità del packaging, rintracciabilità di filiera.
La 18ma edizione di Cibus è un’occasione di networking per le più importanti aziende del panorama agroalimentare italiano, che insieme coprono tutti i settori tradizionali le nuove tendenze dell’offerta alimentare. Sono attesi in questa edizione 67.000 visitatori, fra i principali top buyer internazionali provenienti da 50 paesi.
Agroqualità partecipa a Cibus per condividere le nostre esperienze e servizi nel campo della certificazione e del testing agroalimentare.
Incontra il nostro team Padiglione 8, stand I001.

4 - 6 Maggio 2016
Fruit & Veg System - Veronafiere, Verona (Italia)

La produzione ortofrutticola in Italia, a oggi, tocca mediamente i 23 milioni di tonnellate (circa un terzo della produzione lorda vendibile del nostro Paese) e genera un fatturato complessivo di oltre 20 miliardi di euro.
Fruit & Veg System, lanciato nel dicembre 2015 da Veronafiere e Agrifood Consulting, ha l'obiettivo di favorire l'innovazione e l'internazionalizzazione del Made in Italy ortofrutticolo creando occasioni d'incontro fra i buyer italiani ed esteri e tutti gli operatori del settore.
​La fiera che si apre oggi a Verona dedica ampio spazio ai temi di maggiore interesse per gli attori della filiera: ricerca e sviluppo, internazionalizzazione, logistica e packaging, certificazione di processo e di prodotto, analisi sensoriali.
Agroqualità partecipa a Fruit & Veg System per condividere le nostre esperienze e servizi nel campo della certificazione e del testing agroalimentare.
Incontra il nostro team presso lo stand D4 - Padiglione 1.​

29 Aprile 2016
​Agroqualità rilascia la prima certificazione vegana

È lo storico panificio Fratelli Tossini di Recco, fondato nel 1899 a Camogli (Genova) e specializzato in prodotti della tradizione alimentare ligure, la prima azienda a ottenere da Agroqualita' la certificazione vegana per le sue "focacce vegane".
Questo nuovo servizio offre ai consumatori l'opportunità di scegliere prodotti in linea con le proprie scelte alimentari, e permette alle aziende di dimostrare che le materie prime, i processi produttivi e il prodotto finito hanno aderito agli standard di riferimento per la produzione alimentare vegana, ovvero non sono entrati in contatto con alcuna sostanza di origine animale.
Agroqualità presenta questo nuovo servizio a Cibus (Parma, 9-12 maggio 2016), una delle principali vetrine del panorama agroalimentare italiano. presso il Pad. 8 stand 1001.​

10-13 aprile 2016
Vinitaly

Nel 2015 l'export vinicolo italiano è aumentato del 5,4% rispetto al 2014, superando i 5,4 miliardi di euro di fatturato. Un traguardo raggiunto anche grazie all’impegno di tutti gli operatori della filiera e al crescente riconoscimento del Made in Italy sul mercato internazionale.
In questo scenario, Vinitaly approda alla 50ma edizione e si afferma - con oltre 4.100 aziende partecipanti e 100mila metri quadrati di spazio espositivo - quale la prima fiera mondiale nel settore vitivinicolo. Agroqualità, società del Gruppo RINA e del Sistema Camerale Italiano, impegnata nel controllo di 64 vini DOC/DOCG/IGT in Abruzzo, Campania, Alto Lazio e Alto Piemonte, sarà a Vinitaly.
Incontra il nostro team a Vinitaly presso il Padiglione 12 – stand G5 (area Abruzzo), per conoscere l’ampia l'offerta di servizi certificativi specifici per il settore, che spaziano dalla garanzia dell'origine alla gestione della sicurezza alimentare, dalla rintracciabilità agli standard per la grande distribuzione, fino alla valorizzazione dei prodotti tipici.

8 aprile 2016
Convegno Qualyservices: La sicurezza alimentare e gli standard internazionali

IFS Logistics enfatizza il comune obiettivo del commercio e dell’industria nel creare trasparenza e fiducia lungo la filiera di fornitura.
Questo standard, sviluppato nello specifico per lo stoccaggio, distribuzione, trasporto nonché attività di carico e scarico, consente di ottimizzare la gestione dei prodotti alimentari e non alimentari e si applica a tutti i tipi di trasporto: spedizioni via nave, via terra, via ferroviaria e aerea; prodotti refrigerati/congelati o a temperatura ambiente (diversi stati della materia: liquida, solida o gassosa).
Antonio Taormina (RINA Services, Agroqualità) approfondirà nel prossimo convegno Qualyservices la relazione tra la sicurezza alimentare e il controllo dell’efficienza logistica.
La partecipazione è gratuita, previa iscrizione online da inviare alla segreteria organizzativa tramite fax (0521-230507) oppure e-mail (aita-nazionale@aita-nazionale.it).

1 aprile 2016
Pubblicazione regolamento per la Certificazione dei Sistemi di Gestione

Si comunica che è stata emessa una nuova revisione del Regolamento Generale per la certificazione di Sistemi di Gestione (RC/C 40) , entrato in vigore il 1 Aprile 2016.
Il documento è stato modificato introducendo, al punto 1.6, il riferimento a Market Surveillance.
La verifica di Market Surveillance, nuovo metodo di verifica degli Organismi di Certificazione introdotto dagli Enti di Accreditamento e previsto nel documento IAF ID 4, viene svolta presso l’organizzazione certificata, ma condotta direttamente dall'Ente di Accreditamento, e non da Agroqualità.
L’organizzazione oggetto dell’attività di Market Surveillance viene scelta direttamente dall'Ente di Accreditamento, in base ad alcuni fattori di rischio (es: settore, campo di applicazione, dimensioni dell’azienda, sede, gruppo di audit).
Questa attività di verifica non coincide con una attività di sorveglianza o rinnovo condotta dall’Organismo di certificazione, ma è una giornata a sé stante. I costi diretti di questa attività (personale dell'Ente di Accreditamento e personale Agroqualità che assiste alla verifica) sono a carico di Agroqualità e nulla sarà addebitato all'Organizzazione.

1 aprile 2016
Made in Italy, la Camera approva la legge sulla tracciabilità

Mercoledì 30 marzo 2016 la Camera ha dato il primo via libera alla proposta di legge sul Made in Italy, titolata “Disposizioni per l’introduzione di un sistema di tracciabilità dei prodotti finalizzato alla tutela del consumatore”.
La legge prevede un piano di contributi alle imprese, che vogliono autenticare l’identità italiana dei loro prodotti, per dotarsi di un sistema di etichettatura basato su QR-code: una vera e propria “carta d’identità” del prodotto, leggibile su smartphone e tablet, per conoscere tutte le informazioni sulla filiera.
La valorizzazione del Made in Italy è uno dei principali temi al centro dell’impegno di Agroqualità, società del Gruppo RINA: grazie alla partnership tecnica con Italcheck, marchio che certifica e tutela i prodotti 100% italiani, supportiamo le imprese nell’essere un punto di riferimento per i consumatori di tutto il mondo che vogliono acquistare prodotti realmente Made in Italy.
La legge passerà ora in discussione al Senato, e i suoi firmatari auspicano l’entrata in vigore entro la fine del 2016. Sul sito della Camera dei Deputati è possibile consultare il testo della proposta di legge e seguirne l’iter parlamentare..

24 marzo 2016
Premio Ercole Olivario 2016: il contributo di Agroqualità

Sono stati proclamati a Perugia i vincitori del XXIV Premio Ercole Olivario, concorso dedicato alle eccellenze olivicole italiane. Agroqualità ha collaborato effettuando i prelievi dei campioni di olio partecipanti al concorso in diverse regioni, quali Puglia, Basilicata, Marche e Toscana. Inoltre, Agroqualità ha fornito supporto tecnico nella verifica delle etichette utilizzate dalle aziende partecipanti al concorso. La verifica ha riguardato la presenza delle indicazioni di legge, nonché la correttezza rispetto alle norme cogenti e, in caso di oli a denominazione d'origine, ai disciplinari di produzione.
Al XXIV Ercole Olivario hanno partecipato 249 oli provenienti da 17 Regioni. Per conoscere gli oli premiati rimandiamo al sito web del Premio.

1 febbraio 2016
PSR 2014-2020: bandi di finanziamento alle aziende agricole italiane

I Piani di Sviluppo Rurale (PSR) 2014-2020, come da Regolamento CE n. 1305/2013, prevedono incentivi e finanziamenti per le aziende agricole e agroalimentari italiane. I PSR sono articolati in specifiche Misure, attivate e finanziate tramite bando regionale, al fine di realizzare interventi specifici in materia di sviluppo rurale. Tra questi:
  • Misura 3.1.1 – Adesione ai regimi di qualità e dei prodotti agricoli e alimentari
    Bandi a sostegno dei produttori che partecipano per la prima volta a un regime di qualità dei prodotti agricoli e alimentari, attraverso il finanziamento dei costi sostenuti per la certificazione . Tale finanziamento copre il 100% del costo effettivamente sostenuto, entro un massimale di 3.000 € all’anno e fino a cinque anni consecutivi.
  • Misure 4.1.1 - Investimenti nelle aziende agricole e 4.2.1 - Investimenti per l’agroindustria
    I bandi a sostegno degli investimenti strutturali e dotazionali possono prevedere, tra i criteri di selezione, punteggi aggiuntivi per i produttori che effettuano investimenti connessi a prodotti certificati e/o che abbiano certificazioni volontarie di processo o sistema.
  • Misure 10.1.1 - Produzione integrata, 11.1.1 - Pagamenti per la conversione all’agricoltura biologica e 11.2.1 Pagamenti per il mantenimento dell’agricoltura biologica
    Supporto finanziario, a titolo di incentivo e commisurato alla superficie (€/ha/anno), a copertura dei maggiori costi e dei mancati redditi derivati dall’introduzione e mantenimento sia di metodi di agricoltura biologica, sia di metodi di agricoltura integrata rispetto alle pratiche agricole ordinarie.
13 – 14 Gennaio 2016
Marca 2016

Agroqualità partecipa alla XII edizione di Marca (Bologna Fiere), l’unica manifestazione nel panorama fieristico italiano dedicata alla marca commerciale. Due giorni di workshop e dibattiti in cui gli operatori dell’industria di marca hanno l’opportunità di sviluppare relazioni con i principali brand della GDO, che hanno adottato la manifestazione come vetrina in cui promuovere le loro politiche di MDD (Marca del Distributore).
Un evento in costante crescita, che nell’edizione 2015 ospiterà 582 espositori, con una presenza crescente di retailer internazionali, e che negli ultimi 5 anni è cresciuta del 33% in termini di spazi espositivi, ha accolto il 36% in più di espositori e ha visto la partecipazione di circa 7.000 operatori professionali del settore.
Agroqualità mette a disposizione del pubblico le proprie esperienze e servizi nel campo della certificazione agroalimentare. Siamo presenti a Marca presso lo Stand C2 - padiglione 26.
Per maggiori informazioni visita il sito web di MARCA.





Contatti
AGROQUALITA' S.P.A.
V.le Cesare Pavese, 305 
00144 Roma
email: agroqualita@agroqualita.it
phone: 06 54228675
fax: 06 54228692







Presentazione Servizi Normative Pubblicazioni News ed eventi Contattaci Group Website

  Agroqualità S.p.A. | Viale Cesare Pavese, 305 - 00144 Roma | P. +39 06 54228675 | www.agroqualita.it | agroqualita@agroqualita.it
C.F. / P. IVA / R.I. Roma N. 05053521000 | Cap. Soc. € 1.856.191,41 i.v.
Cookie policy | Fatturazione elettronica